Forex - Foreign Exchange Market


Con il termine Forex, l’acronimo di Foreign Exchange Market, spesso conosciuto sotto le denominazioni di Currency Market o FX, si intende quel particolare tipo di mercato internazionale riferito allo scambio in valuta estera, vale a dire la piazza preposta alla contrattazione delle reciproche valute nazionali. Con un 37% del mercato totale concentrato sulla piazza londinese, un 18% sulla borsa di New York e circa un 6% mosso da Tokyo, la contrattazione sul Forex va a costituire il più grande mercato finanziario al mondo, con una crescita in progressiva espansione.

Forex: Foreign Exchange Market

Cos’è necessario sapere del Forex? Vista la natura propria del mercato valutario, il principale fattore che influenza la qualità degli scambi tra differenti tagli internazionali è l’aspetto macroeconomico, inteso sia in merito alle dinamiche geopolitiche tra Stati, sia in relazione alle misure specifiche adottate dalle singole banche nazionali di riferimento. In tal senso, l’analisi del quadro sociale internazionale potrebbe mostrare come, in concomitanza di una tensione tra nazioni, una delle due valute in rapporto subisca l’una la forza dell’altra, aumentando, in termini relativi, il peso della prima sulla seconda; allo stesso modo, la decisione di una banca centrale di agire direttamente sulla quantità di moneta in circolazione all’interno dei confini nazionali (o sulla misura di acquistare titoli di Stato al fine di aumentare la base liquida) può avere come conseguenza primaria il volontario deprezzamento della moneta in termini assoluti, situazione che interpretabile come condizione necessaria di incentivo per l’investimento estero e l’export.

I dati sul mercato del Forex

Tra i dati cui prestare maggiore attenzione sulla piazza finanziaria, si annoverano dunque:
- Rilevazione dei dati fondamentali, quali livello del Pil, tassi di interesse ed inflazione;
- Notizie macroeconomiche, connesse ad indici quali CPI ed IFO;
- Dati prospettici, relativi a condizioni di mercato, tra cui ordini di beni durevoli, PMI ed investimenti privati;
- Rilevazione delle condizioni del lavoro, quali tasso di disoccupazione e non-farm payrolls;
- Annunci riguardanti cambi di politica monetaria e variazione dei rapporti internazionali;
- Dichiarazioni di rappresentanti ed Autorità ufficiali in ambito socio-economico (spesso in grado di influenzare l’andamento del mercato anche in istanti precedenti l’annuncio);
- Exploit positivi di borsa, che amplificano a tutto il mercato il sentiment positivo.

Vantaggi del Forex

Il mondo del Forex, al pari di qualsiasi altro mercato, presenta al suo interno vantaggi e svantaggi.

Una delle principali qualità della piazza valutaria è la caratteristica di essere un mercato continuo, aperto 24 ore su 24, dalle 23 di domenica sera alle 22 del venerdì successivo, condizione che offre la possibilità di operare sull’intero arco temporale della giornata. Nonostante un’accessibilità al mercato full time, anche nel Forex esistono però orari migliori per effettuare posizionamenti, coincidenti con quei momento in cui più piazze finanziarie mondiali risultano contemporaneamente aperte; ne sono esempio la fascia 14-17, in cui il mercato londinese si incontra a quello newyorkese, o ancora l'arco 23-8 con Sydney-Tokyo e 9-10 con Londra-Tokyo.

A tal proposito è allora bene precisare come le migliori opportunità di trading sul mercato Forex si verifichino proprio in concomitanza con l’accavallamento dei due mercati Asia-Europa ed Europa-America. In merito a quest’ultimo, oltre all’alta volatilità che nel corso delle ore pomeridiane riguarda principalmente sterlina, euro e franco svizzero nei rapporti col dollaro, i principali punti di snodo per le piazze si rintracciano in modo scadenzato in concomitanza degli orari 14.30, 16 e 19, in cui i rilasci dei dati fondamentali e degli annunci delle economie europea ed americana fungono da market mover per le valute; attenzione rivolta anche alla fascia delle 15.30, con l’apertura giornaliera della piazza di New York.

Leva finanziaria e liquidità sul Forex

Tra i fondamentali vantaggi del mercato Forex, un secondo fattore è costituito dall’utilizzo della leva finanziaria, strumento che permette agli operatori di lavorare ‘a margine’, aprendo posizioni con importi più consistenti rispetto all’effettivo ammontare detenuto. Offrendo in tal modo un moltiplicatore di profitti e perdite, il meccanismo del leverage ragiona per lotti (interi, mini e micro), unità primarie di misura del mercato del Forex. Un lotto standard corrisponde a 100.000 unità della valuta base (10.000 per il mini e 1000 per il micro), grazie all’impiego di una leva, ad esempio, 100:1, applicata ad un importo di 1000 (che dovrà essere versato come margine di garanzia); stesso calcolo con una leva pari a 50:1, dove il margine richiesto per l’acquisto di un lotto di valuta sarà a sua volta pari a 2000.

Ulteriore vantaggio del mercato dei cambi è la liquidità della piazza finanziaria di riferimento, vale a dire un mercato che, sulle 24 ore, ospita il maggior numero di transazioni, per un ammontare medio giornaliero compreso tra i 3 e i 4 mila miliardi di dollari. In tal senso, il vantaggio del Forex si percepisce in termini di minimizzazione del rischio di illiquidità del mercato (ovvero nella quasi certezza di rinvenire una controparte disposta ad accettare lo scambio entro i termini proposti) e di riduzione delle tempistiche di contrattazione.

Infine, proprio l’elevato livello di volumi scambiati e il consistente numero di contrattazioni portate a termine giornalmente, permette al Forex di godere di una scarsissima possibilità di manipolazione da parte di mani esterne, diversamente da quanto avviene in ambito borsistico.
Per la sua natura ‘libera’ di mercato aperto a tutti, il mercato delle valute racchiude al suo interno una schiera di investitori grandi e piccoli, gli ultimi dei quali possono appoggiarsi (per la propria operatività) a brokers finanziari, istituti bancari e società di trading online. Mentre i primi dei tre sono intermediari diretti, a cui rivolgersi per la realizzazione delle transazioni (e che dunque devono essere scelti dopo l’attenta analisi di velocità d’esecuzione degli ordini, affidabilità delle operazioni compiute e carico totale di commissioni richieste), le società di trading online vendono piattaforme apposite per il Forex Trading, studiate in modo tale da semplificare e rendere direttamente accessibile l’operatività dal proprio portale.

Piccoli e grandi operatori possono inoltre accedere al mercato tramite strumenti innovativi di scambio che permettono operatività per frazioni di secondo, grazie a sistemi di trading ad altissima frequenza (HFT), capaci di spostare istantaneamente il prezzo di mercato facendo collimare domande ed offerte.

Svantaggi del Foreign Exchange Market

Più che per gli svantaggi, il mondo del Forex presenta un’alta insidiosità per l’attrattività di messaggi promozionali finalizzati alla vendita di piattaforme e segnali operativi, che assicurano la certezza di un profitto netto grazie alla sola esecuzione di ordini guidata da tarzi. In tal senso, la pubblicità, più che ingannevole, è divenuta, nel corso degli anni, illusoria, con annunci che promettono guadagni "fino a..." un determinato importo, senza precisare quanto altrettante elevate e ‘certe’ possano essere le relative perdite.

Mercato delle valute: utile ricordare che…

Operare nel comparto del Forex, esattamente al pari di qualsiasi altro mercato, espone gli investitori al rischio di perdite elevate; queste ultime, inoltre, possono esser ancora più incentivate dall’utilizzo di investimenti a leva, che spesso portano a valutate in maniera inferiore l’entità delle poste in palio. A tal proposito, per evitare il verificarsi di situazioni spiacevoli, è bene applicare strategie rigorose di money management ed un trading system efficace, tenendo sempre presente che mettersi sul mercato implica l’avere prima compreso quali dinamiche muovano gli equilibri mondiali a livello internazionale e quali avvenimenti macroeconomici potrebbero sopraggiungere nel modificare e nel dettare nuove tendenze di mercato.

Consulta anche:

apk