L'Euro Jpy questa settimana è stato protagonista di un sostanzioso recupero delle quotazioni passate da un minimo del 24 maggio a 124.50 ad un massimo relativo a 130.20 di ieri 7 giugno, complice evidentemente la forza del euro sul dollaro e la tenuta del supporto di 109.00 della valuta statunitense sullo yen, oltre che a buone notizie riguardo l'economia giapponese.

La configurazione dei prezzi a quattro ore consente di analizzare il quadro tecnico che si presenta lungo tutta la settimana, infatti dopo il break out segnalato dallo oscillatore cci con una divergenza corrispondente sui prezzi a 126.20 e la rottura verso l'alto dei 127.05 l'Euro Jpy ha ripreso una lenta e progressiva risalita verso il livello persi tra il 21 e 23 maggio, annullando dunque il break out ribassista che si era prodotto in quei giorni.

Inoltre se dovesse permanere la forza congiunta del Dollaro nei confronti dello Yen e dell Euro rispetto al Dollaro al momento improbabile, non è escluso che il recupero possa tradursi in una vera e propria inversione rialzista di medio periodo con nuovi obiettivi e 131.40 e 132.70 livelli attualmente ancora lontani come evidenziato dalla linea di resistenza dinamica passante per 131.30 e 130.50.

L'analisi del oscillatore cci conferma con l'inclinazione della linea che lo raffigura, un netto aumento della velocità dei movimenti di prezzo attuali e di conseguenza anche della volatilità presente sul "cross".

Per chi volesse comprare Euro Jpy

Nel caso fosse sfumata la possibilità di un ingresso a basso rischio sulla rottura rialzista dei 126.50 registrata nelle sedute precedenti, conviene attendere nuovamente il test del supporto 126.80 vista la distanza tra i minimi a 124.50 e il livello dei prezzi attuali che espone a un rapporto costo ricavo insoddisfacente.