L'Euro/Dollaro accelera nuovamente al ribasso dopo essere stato respinto da 1.1790 con i prezzi che si avviano,  probabilmente entro domani,  a consolidare per l'ennesima volta i supporti  sotto 1.1600, senza fornire elementi definitivi circa la fine di questa fase di "congestione" del trend.

L'analisi delle configurazioni di prezzo evidenzia la formazione di un three evening star formato dalle ultime tre candele dalla valenza fortemente negativa, che implica l'inizio di una nuova fase di discesa con l'obiettivo di violare il supporto di 1.1530, sebbene la velocità di discesa dei prezzi non consenta il raggiungimento del target in tempi brevi.

L'analisi dell'indicatore di trend CCI pur assumendo ancora valori positivi e quindi segnalando la presenza di un trend rialzista di brevissimo termine, ha pericolosamente puntato l'inclinazione della linea che lo rappresenta verso il basso, corroborando l'ipotesi di un prolungamento dell'evoluzione discendente verso 1.1550.

Strategie operative

Per posizioni long attendere la fine del consolidamento dei supporto di 1.1530 ancora obiettivo dei venditori, che evidentemente sfruttano ormai da settimane le resistenze poste lungo la fascia tra 1.1840 e 1.1790 per aprire posizioni short a basso rischio con target proprio sotto 1.1600 dollari.

Soltanto il definitivo break out sopra 1.1840 con obiettivo 1.1930 e successivamente 1.2050, potra invertire definitivamente la tendenza discendente dei corsi, scenario questo alquanto improbabile a concretizzarsi nei prossimi giorni.

Grafico euro/Dollaro di TradingView
Prendi visione del disclaimer