Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Fabrizio Brasili, analista finanziario, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari. Chi volesse contattare Fabrizio Brasili può scrivere all'indirizzo email: f.bsuperguru@yahoo.it.

Nelle prossime giornate i mercati dovranno confrontarsi tanto con la Fed quanto con la BCE. Quali mosse si aspetta da queste due Banche Centrali e quali i possibili impatti sulle Borse?

Quelle di mercoledì e giovedì saranno due giornate chiave per i mercati azionari, ma scontate, nel senso che non sono attese sorprese sulle due opposte sponde dell'Atlantico.

La Fed è alle prese con dati sull'occupazione e sull'inflazione e con ancora due o tre ulteriori aumenti dei tassi di interesse entro fine anno. La BCE ragiona invece su un prolungamento più o meno lungo di denaro a buon mercato e sul sostegno ai mercati più fragili, come l'Italia.

In presenza di un simile scenario, vedo un dollaro in nuovo rafforzamento con possibile target a 1,15 contro euro e un rendimento del Treasury decennale ancora ben oltre il 3% a ritoccare i recenti massimi. 

Il Ftse Mib ieri ha reagito con grinta dopo aver avvicinato nuovamente i minimi dell'anno. Come valuta questa reazione e cosa si aspetta nel breve?

Nella giornata di ieri i principali indici azionari europei hanno dato vita ad un rimbalzo dai rispetti supporti, mentre a Piazza Affari si è avuta una reazione amplificata dal forte rimbalzo delle banche che a sua volta è stato facilitato dall'acquisito di titoli di Stato italiani da parte della BCE.

Una rondine però non fa primavera, visto che abbiamo i primi segnali di scricchiolii dell'inesperto Governo, con empasse su più fronti.
Lo scenario attuale a mio avviso indica che a breve potremo assistere a nuovi minimi del nostro future con scadenza settembre fino ad arrivare in area 20.000, già da noi indicata ai nostri abbonati, con escursioni intraday anche a 19.800 punti e una grande battaglia fra questo minimo 2018 e i 20.200/20.300.