Il rialzo del prezzo del petrolio sta chiaramente sostenendo Eni e Saipem, ma i prezzi potrebbero essere pronti per una correzione di breve termine. ENI si è infatti portata su una soglia di resistenza tecnica molto forte a 16,80 euro.
Saipem oggi mette a segno una performance eccezionale (+13%) che pure potrebbe fare partire qualche presa di profitto in area 4,10 euro.

Nella seduta di ieri Fca ed Exor hanno imboccato strade diverse, con il primo in calo e il secondo in rialzo. Qual è il suo giudizio su questi due titoli?

FCA sta dimostrando oggi una buona tenuta. E’ importante che il supporto a 17,70 euro non venga abbattuto per non pregiudicare la fase di consolidamento dei prezzi cui stiamo assistendo.

Exor invece dimostra anche in queste sedute una forza relativa notevole che fa ben sperare per un proseguimento del trend rialzista.

Quali sono i titoli che meritano di essere menzionati in questa fase di mercato? A quali sta guardando con più interesse ora?

A2A, Exor, FCA, Ferrari, STM, Tenaris, Telecom sono titoli da tenere in watchlist, mentre sarei molto prudente sul comparto bancario per i motivi sopra citati. I bancari saranno probabilmente i titoli più penalizzati da questa fase di mercato.