Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Antonello Marceddu, trader di Protrader, al quale abbiamo rivolto alcune domande sui principali indici azionari, con una particolare attenzione rivolta a Piazza Affari.

Il Ftse Mib oggi è sceso poco sotto i minimi di lunedì, salvo poi risalire la china. I tempi sono maturi per un recupero o si aspetta nuove vendite?

La configurazione attuale del Ftse Mib segnala un doppio minimo disegnato sostanzialmente dal bottom odierno e quello di lunedì scorso.

Non a caso le quotazioni hanno avviato un recupero dai minimi, ma personalmente credo che il Ftse Mib possa continuare a scendere nel breve.

Come già anticipato nell'intervista della scorsa settimana, mi aspetto che l'indice arretri fin verso i 20.260/20.250 punti, per andare a chiudere il gap-up lasciato aperto tra il 22 e il 25 febbraio scorsi.

Nella seduta del 28 febbraio l'indice ha disegnato una Marubozu, ossia una candela senza la shadow inferiore, con un livello di supporto in area 20.400, prima di una flessione verso i 20.250.

Un eventuale cedimento di questa soglia vedrà il Ftse Mib scendere ulteriormente verso quota 20.000, area psicologica violata al rialzo nella giornata del 15 febbraio scorso.

Non mi aspetto flessioni più accentuate al di sotto dei 20.000 punti, mentre non escludo tentativi di recupero. Il Ftse Mib potrebbe anche vivere qualche seduta nel segno del rimbalzo, come ad esempio accaduto ieri, ma a mio avviso si tratterà di movimenti che lasceranno spazio in seguito ad una continuazione della discesa.