Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Antonello Marceddu, trader di Protrader, al quale abbiamo rivolto alcune domande sui principali indici azionari, con una particolare attenzione rivolta a Piazza Affari.

Il rimbalzo messo a segno nelle ultime due sedute dal Ftse Mib ha incontrato una battuta d'arresto oggi. Si tratta di una pausa temporanea o prevede ulteriori vendite nel breve?

Ieri il Ftse Mib ha chiuso il gap-down lasciato aperto tra il 10 e l'11 ottobre in area 19.700, quindi il movimento di ieri poteva rappresentare semplicemente la volontà del mercato di andare a colmare questo gap.
Mentre parliamo il Ftse Mib ha raggiunto sostanzialmente il 50% del range di ieri con la discesa in area 19.500 che viene messa sotto pressione da parte dei ribassisti.

Molto dipenderà ora dalla tenuta del suddetto livello, perchè se l'indice riuscirà a difendere la soglia dei 19.500 allora potremo vedere uno sviluppo rialzista nelle prossime giornate. In tal caso caso avremo un primo target in area 20.000, oltre cui si potrà guardare ad ulteriori salite verso i 20.200/20.300 punti, con conseguente chiusura del gap-down lasciato aperto tra il 5 e l'8 ottobre scorsi.

Se i corsi dovessero confermarsi al di sotto di area 19.500, l'indice tornerà a rivedere i minimi dell'anno segnati nei giorni scorsi in area 19.200/19.150 in prima battuta. Da non escludere in seguito ulteriori flessioni verso i 19.000 punti, sotto cui sarà inevitabile un'accelerazione ribassista in direzione dei 18.500 punti.

Vista l'evoluzione degli ultimi minuti sembra più probabile uno sviluppo negativo nel breve. Guardando il grafico si nota che si è creato un canale tra il massimo di oggi in area 19.900 e quello della sessione dell'11 ottobre a ridosso dei 19.650 punti.