Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Bruno Moltrasio, trader professionista e titolare del sito www.brunomoltrasio.eu al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'indice Ftse Mib e su diverse blue chips.

Nelle ultime giornate il Ftse Mib ha superato i due ostacoli da lei segnalati nell'intervista della scorsa settimana, spingendosi anche oltre i top del 2017. La salita del mercato è destinata a proseguire nel breve?

La figura che si era completata la scorsa settimana e che abbiamo evidenziato nell’articolo dello scorso 3 gennaio ha avuto esito positivo ed ha spinto il nostro indice al di sopra dei 23.000 punti, come previsto.
Direi che dopo una veloce e auspicabile correzione, il nostro indice possa spingersi in area 23.860 prima, e 24.000 e oltre dopo.

Faccio presente che da 23.860 a 24.100 le quotazioni incontreranno fortissime resistenze.
Personalmente penso che le stesse siano destinate ad essere rotte, ma rivaluterei la situazione tecnica nel caso in cui l’indice arrivi alla forte area di resistenza.

Nel settore bancario come valuta l'attuale impostazione di Banco BPM e Bper Banca? Quali sono i livelli da seguire ora?

Banco BPM è arrivato alla resistenza di 2,89 euro, l’ha violata momentaneamente e poi ha fatto un po’ marcia indietro. Il mio sentiment direi che è positivo e acquisterei sul primo ritracciamento in area 2.70 euro. Questo non significa che il titolo possa scendere già da domani, ma significa che non attuerei una strategia di breakout.
Nel caso in cui Banco BPM rompesse con decisione la resistenza, allora cercherei di individuare un livello di pullback valido per entrare al rialzo.