Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Bruno Moltrasio, trader professionista e titolare del sito www.brunomoltrasio.eu al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'indice Ftse Mib e su diverse blue chips.

L'indice Ftse Mib non riesce a trovare spunti per risalire la china, pur mantenendosi al momento al di sopra di area 22.000. Quali sviluppi prevede per le prossime sedute?

La scorsa settimana l’indice è sceso appena sotto la soglia dei 22.000 punti e poi si è riportato velocemente al di sopra della stessa, e nel pullback ha raggiunto l’area 22.500, esattamente a 22.455 punti.
Fa piacere constatare che avevamo ipotizzato su queste righe e con estrema precisione, il possibile verificarsi di questo movimento, ovvero il nuovo test dell’area 22.500 per poi tornare a scendere.

I supporti sono ora molto vicini e le probabilità che vengano violati sono molto elevate. Una volta violati i supporti statici, l’indice Ftse Mib potrebbe raggiungere velocemente l’area 21.350 come specificato nell’analisi tuttora in corso di validità che i lettori possono trovare a questo link.

Nella seduta di ieri Bper Banca e Ubi Banca sono stati i due titoli peggiori nel settore bancario. Quali strategie ci può suggerire per questi due temi?

Allo stato attuale per le due banche la view è ribassista: Bper Banca si trova quasi a ridosso dell’importante supporto statico in area 4,05 euro e penso sia in corso un pullback che dovrebbe raggiungere massimo area 4,35-4,38 euro. Si tratta di una sorta di correzione del forte movimento discendente dal top di 4,79 euro. Successivamente potrebbe riprendere la discesa per rompere i supporti statici e portarsi in prima battuta in area 3,80 prima e 3,60 euro dopo.