Di seguito riportiamo l'intervista a Pietro Paciello, analista tecnico indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulle valute, su alcune commodities e sugli scenari attesi per le Borse. Pietro Paciello è autore del libro appena pubblicato TRADING PLAN. Per info clicca qui.

Il dollaro nelle ultime giornate ha indietreggiato un po' rispetto allo yen, mentre ha recuperato terreno nei confronti dell'euro. Cosa prevede per questi due cambi nel breve?

Mi sembra che il mercato stia prezzando un po' meglio il dollaro e nell'ultima intervista avevamo espresso qualche perplessità relativamente alla forza relativa un po' eccessiva contro euro nei giorni precedenti ed era questa un po' la variabile che non tornava, ma ora la stessa si sta riallineando.
Vedevo già abbastanza sincero il movimento del dollaro-yen e mi sembrava coerente con l'ipotesi che il biglietto verde dovesse riapprezzarsi, mentre mi sembrava troppo forte l'euro contro il dollaro.

In questo momento le due variabili si stanno allineando e ancora una volta mi tocca evidenziare che non si tratta di una causalità. Molte volte troviamo delle anomalie nell'andamento dei cambi o delle correlazioni in prossimità di grandi eventi macro come possono essere i non farm pay-rolls o i meeting della Fed.

Invito sempre tutti ad aspettare prima di affermare che le correlazioni non funzionano: a parte un periodo di leggera decorrelazione ora i conti stanno tornando e ci troviamo in presenza di un dollaro che si apprezza in maniera generalizzata.
Nel fare valutazioni non bisogna mai farsi guidare dal rumore che questi grandi eventi macro portano sui mercati, aspettando piuttosto le stabilizzazioni.