Di seguito riportiamo l'intervista a Pietro Paciello, analista tecnico indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulla situazione di Piazza Affari e sulle strategie da seguire per diversi titoli. Pietro Paciello è autore del libro appena pubblicato TRADING PLAN. Per info clicca qui

Dopo la violazione dei 22.000 punti il Ftse Mib si sta spingendo su nuovi massimi dell'anno. Come è cambiato lo scenario per il mercato e quali le attese per le prossime sedute?

Le quotazioni attuali in alcuni casi possono segnalare una situazione di ipercomprato, quindi un eccesso di comprato, ma l'impostazione del mercato si conferma straordinariamente rialzista senza ombra di dubbio. La violazione avvenuta questa mattina di una potenziale area di resistenza a 22.150 punti di Ftse Mib dovrebbe spingerlo verso i 22.850 punti, dove non troviamo un livello particolarmente significativo, ma semplicemente una zona di resistenza statica incrociata alla fine del 2016.

La verità è che ormai si viaggia con pochi riferimenti al rialzo e con un buon supporto al ribasso che per il momento il mercato sembra ignorare. Fino a quando il Ftse Mib si manterrà al di sopra dei 21.700/21.750 ci sarà la probabilità di assistere ad un'accelerazione rialzista verso i 22.850 punti.
Solo la rottura dei 21.750/21.700 punti mi farebbe pensare ad una correzione verso i 20.500, ma il mercato per il momento, nonostante l'ipercomprato di breve è decisamente orientato al rialzo.