Di seguito riportiamo l’intervista sull’indice Ftse Mib e su alcune delle blue chips quotate a Piazza Affari, con domande rivolte a Roberto Scudeletti, trader indipendente e titolare del sito www.prtrading.it.

Il Ftse Mib ha aggiornato nuovamente i massimi dell'anno, avvicinandosi ad area 22.000. Quali i possibili scenari per le prossime sedute?

Dopo una correzione quasi chirurgica sul primo supporto giornaliero e mensile, l’indice Ftse Mib lo scorso venerdì ha toccato un nuovo massimo annuo poco sopra i 21.900 punti, con chiusura inferiore e quindi da confermare al più presto.

Ecco quindi che per le prossime sedute solo sopra tale livello potremo assistere ad una ulteriore prosecuzione del trend rialzista in atto, con obiettivi le zone 22.205-22.350 e 22.515-22.855 punti circa, con eventuale estensione in area 22.938-23.133 punti.

Viceversa, per il Ftse Mib bisognerà fare attenzione alla perdita della media a 12 periodi giornaliera a 21.610 punti, con spazio immediato per i supporti settimanale e mensile delle rispettive medie a 100 e 24 periodi a 21.430-21.390 punti.

Sotto i 21.348 punti, potremo vedere una correzione del Ftse Mib più profonda verso i 21.010-20.925 punti, con possibile discesa a 20.765 punti, sulla media daily a 50 periodi e sul doppio supporto settimanale e mensile a 20.620-20.560 punti, che costituirebbe quasi sicuramente un nuovo punto di ingresso per i compratori.