Borsa italiana sui massimi dal 2015: FTSE MIB +0,53%.

*Mercati azionari europei positivi. Wall Street in ulteriore progresso: *a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,5%, Nasdaq Composite +0,5%, Dow Jones Industrial +0,8% (nuovi massimi storici per i tre indici). A Milano il FTSE MIB ha terminato a +0,53%, il FTSE Italia All-Share a +0,50%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,26%, il FTSE Italia STAR a +0,33%.

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata, negli USA a dicembre l'indice grezzo dei prezzi al consumo è cresciuto dello 0,1% rispetto a novembre, leggermente al di sotto delle attese degli analisti pari al +0,2%. Su base annuale l'indice ha registrato un incremento del 2,1%, dal 2,2% precedente (consensus +2,2%) . L'indice Core (esclusi energetici ed alimentari) è cresciuto dello 0,3% rispetto al mese precedente (consensus +0,2%). Su base annuale l'indice e' salito dell'1,8% dopo l'incremento dell'1,7% di novembre (consensus +1,7%). Negli USA le vendite al dettaglio hanno evidenziato nel mese di dicembre un incremento dello 0,4% m/m, dopo un incremento dello 0,9% a novembre e in linea con le attese. L'indice escluso il comparto auto è cresciuto dello 0,4% su base mensile dal +1,3% precedente (consensus +0,4%). In Francia l'Ufficio di Statistica Insee ha pubblicato i dati finali sull'inflazione, riportando a dicembre un incremento dello 0,3% su base mensile, in linea con le attese ma in crescita dal +0,1% della rilevazione di novembre. Su base annua l'inflazione è cresciuta dell'1,2% in linea con la rilevazione precedente. In Italia l'Istat ha comunicato che nel mese di novembre 2017 l'indice destagionalizzato della produzione industriale segna una variazione nulla rispetto ad ottobre. Nella media del trimestre settembre-novembre 2017 la produzione è diminuita dello 0,2% nei confronti dei tre mesi precedenti.