Activision Blizzard ha toccato un progresso superiore al 10% nel mercato esteso (la seduta al Nasdaq si era chiusa giovedì con un guadagno dell'1,38%) dopo avere annunciato l'avvio di un piano di riacquisto di azione proprie per 1 miliardo di dollari e migliorato da 26 a 30 centesimi la cedola trimestrale. Il produttore di videogiochi californiano nel quarto trimestre ha registrato profitti netti in crescita da 159 milioni di dollari, pari a 22 centesimi per azione, a 254 milioni, e 33 centesimi. L'eps rettificato si è attestato a 65 centesimi, a fronte di ricavi in crescita da 1,35 a 2,01 miliardi di dollari. Il consensus di FactSet era per 73 centesimi di utile e 2,36 miliardi di giro d'affari. Activision per l'attuale trimestre prevede un eps di 25 centesimi, contro i 31 centesimi stimati dagli analisti.

(RR)