Una sorta di Umanesimo 2.0, in cui l'uomo (nella declinazione di "utente") torna al centro dell'universo ed è di nuovo artefice delle sue fortune, in senso più esteso: la tecnologia sta trasformando quasi ogni campo della nostra vita, e la finanza è solo l'ultimo dei comparti che sta affrontando la rivoluzione verso un nuovo approccio che metta appunto al centro la "user experience".

Utente artefice delle sue fortune (anche nel trading)

L'utente è al centro innanzitutto delle nuove forme di investimento che si stanno sviluppando grazie ai canali digitali, come nel caso del social trading, che mette a frutto due caratteristiche tipiche di Internet, ovvero la possibilità di ottenere informazioni e quella di operare direttamente senza intermediari: su investingoal, uno dei più noti portali dedicati a questo tema, si spiega che la novità sta nella possibilità di confrontare le strategie dei principali investitori globali per mettere a punto la propria personale linea d'azione, apprendendo le mosse dei trader internazionali per massimizzare le proprie opportunità di guadagno.

Anche le banche si attrezzano

Più in generale, sta cambiando completamente lo scenario finanziario: ne abbiamo parlato diverse volte dalle pagine del nostro sito, cercando di raccontare le modalità con cui i gruppi bancari stanno affrontando questa fase, soprattutto dopo l'entrata in vigore della normativa europea battezzata PSD2 (ovvero, Payment Service Direttive 2), che regola e agevola i pagamenti digitali; l'ultimo esempio in tal senso arriva dalla collaborazione tra BE e un importante gruppo europeo per l'adozione delle procedure verso questo obiettivo.