Draghi Mario

RSS

Mario Draghi, banchiere ed economista italiano

Mario Draghi è un affermato banchiere ed economista italiano, che attualmente ricopre il ruolo di Governatore della Banca Centrale Europea.

L'inizio ed il percorso lavorativo

Mario Draghi è nato a Roma, nel 1947, laureandosi con il massimo dei voti in economia, nel 1970, presso l'Università La Sapienza di Roma. Proseguendo nella sua preparazione, Mario consegue nel 1976 il PhD presso il MIT (Massachusetts Institute of Technology).

Dal 1975 diviene Professore accademico presso le Università di Padova, Venezia e Trento (facoltà di scienze politiche) e dal 1981 fino al 1991 svolge il ruolo di Professore di Economia e politica monetaria all'Università di Firenze, la Cesare Alfieri.

Negli stessi anni, precisamente dal 1985, ricopre il ruolo di Direttore esecutivo presso la Banca Mondiale e dal 1990 inizia a collaborare come consulente economico per la Banca d'Italia; dal 1991 al 2001 collabora con il Ministero del Tesoro, ricoprendo diversi incarichi ed occupandosi delle privatizzazioni inerenti società statali nazionali (in veste di Presidente del Comitato Privatizzazioni).

La legge Draghi

Nel 1998 Mario Draghi firma il decreto Legge del 24 febbraio 1998 n. 58 (in vigore dal luglio 1998), noto come Legge Draghi: questa si occupa delle normative inerenti l'offerta pubblica di acquisto di società sul mercato da parte di terzi(OPA) e la "scalata" in borsa delle società che quotano in Borsa.

Nel 2002 Mario Draghi viene nominato vicepresidente europeo di Goldman Sachs, una delle principali realtà bancarie statunitensi e mondiali.

Nel 2005 viene eletto Governatore della Banca d'Italia, nomina che ricoprirà per sei anni.
Dall'aprile del 2006 diviene inoltre Presidente del Financial Stability Forum per le potenze del G20 (poi rinominato Financial Stability Board nell'aprile 2009).

La nomina di Mario draghi ad Governatore della Banca Centrale Europea

Il 16 maggio 2011 l'Eurogruppo ufficializza la salita in carica alla presidenza della Banca Centrale Europea del Governatore Mario Draghi, ruolo ricoperto fino a quell'anno dall'economista francese Jean Claude Trichet (nato a Lione, il 20 dicembre 1942).
Con l'inizio del mandato nel novembre 2011, Mario Draghi rimarrà in carica permanente fino all'ottobre 2019.

Per maggiori informazioni: DRAGHI MARIO



Quale scenario per la riunione della BCE del 7 settembre?

Quale scenario per la riunione della BCE del 7 settembre? Il Focus sarà sulla crescita o sull’inflazione?

Quale scenario per la riunione della BCE del 7 settembre?

Il messaggio di Draghi sul Qe tra parole e silenzi

Il discorso di Mario Draghi nel tradizionale incontro dei banchieri centrali a Jackson Hole ha deluso molti commentatori.

Il messaggio di Draghi sul Qe tra parole e silenzi

La fine del QE europeo, l'importanza dell'inflazione e i rischi

Non è una novità, il QE europeo sta per volgere al termine, prima o poi doveva accadere, il mercato ha reagito male all'inizio, ma alla fine ha scontato tutto, quasi come sapesse tutto in anticipo.

La fine del QE europeo, l'importanza dell'inflazione e i rischi

L'euro arriva a toccare i massimi da 2 anni dopo Jackson Hole

I banchieri centrali si sono coalizzati contro le politiche protezioniste del presidente Usa Donald Trump? Parrebbe proprio di sì .

L'euro arriva a toccare i massimi da 2 anni dopo Jackson Hole

EURUSD, il cambio analizzato in vari punti mentre attende Draghi

Tutti i trader in questo momento sono in attesa dei discorsi di Draghi e Yellen dal Simposio di Jackson Hole a Kansas City.

EURUSD, il cambio analizzato in vari punti mentre attende Draghi

Jacksone Hole entra nel vivo: quali sorprese da Draghi e Yellen?

Il focus è sui discorsi odierni del presidente della BCE e della Fed: gran parte degli addetti ai lavori non prevede novità rilevanti, ma non sono da escludere sorprese. Le attese degli analisti.

Jacksone Hole entra nel vivo: quali sorprese da Draghi e Yellen?

Piazza Affari attende Yellen e Draghi e poi deciderà il da farsi

Il Ftse Mib vivrà l'ultima seduta della settimana all'insegna dell'attesa in vista dei discorsi dei due banchieri centrali. I market movers di domani.

Piazza Affari attende Yellen e Draghi e poi deciderà il da farsi

Sugli effetti positivi del QE Draghi sbaglia

Il governatore della BCE Mario Draghi ha difeso la sua politica monetaria ultra-espansiva.

Sugli effetti positivi del QE Draghi sbaglia

Jackson Hole, si parte. Le carte sul tavolo dei banchieri

Le minacce di Trump non fanno più presa sui mercati, nemmeno quando si tratta del pericolo di fermare le attività del governo Usa.

Jackson Hole, si parte. Le carte sul tavolo dei banchieri

L'euro troppo forte non piace. Ecco a chi e perchè

Dopo aver toccato quota 1,18 la coppia EUR/USD sta iniziando a preoccupare non poco i tedeschi.

L'euro troppo forte non piace. Ecco a chi e perchè

Jackson Hole scuoterà le Borse? Attese e strategie degli esperti

L'appuntamento chiave della settimana è quello di venerdì quando ci saranno i due interventi di Yellen e Draghi. Cosa aspettarsi e come prepararsi al meglio a questo evento.

Jackson Hole scuoterà le Borse? Attese e strategie degli esperti

Draghi: euro troppo forte!

Nei verbali del Consiglio Direttivo della Bce del 19-20 luglio i governatori hanno espresso timori su un rialzo eccessivo dell’euro nel futuro.

Draghi: euro troppo forte!

Scegliere ancora le azioni, ma occhio alle insidie di settembre

Il prossimo sarà un mese impegnativo per i mercati, ma gli analisti vedono ancora un contesto favorevole per l'azionario. Probabili correzioni a fine estate: un'occasione d'acquisto?

Scegliere ancora le azioni, ma occhio alle insidie di settembre

L'euro, il dollaro e le attese per Jackson Hole

L'attesa degli esperti è tutta per il simposio di Jackson Hole che sarà inaugurato la settimana prossima e che vedrà protagonisti i governatori delle banche centrali.

L'euro, il dollaro e le attese per Jackson Hole

Euro (troppo) forte: nuovo enigma per la Bce

La Casa Bianca appare un interlocutore sempre più debole e incapace di gestire un'eventuale crisi internazionale mentre l'Europa sta iniziando a crescere con un ritmo inatteso.

Euro (troppo) forte: nuovo enigma per la Bce

Bce: la ripresa c'è ma mancano inflazione e riforme

La ripresa c'è, ed è anche robusta, quello che manca è una dinamica dei prezzi forte. Questa, in estrema sintesi, la conclusione cui è giunta la Bce.

Bce: la ripresa c'è ma mancano inflazione e riforme
apk