Con i rendimenti dei Treasury ai minimi a causa delle recenti commerciali, avverte Lizzy Gurdus dalle pagine della CNBC, a Wall Street è partita la caccia ai dividendi e questo potrebbe essere il momento giusto per investire in quest'area del mercato. 

Dividendi: i settori che rendono più dei Treasuries a Wall Street

Il sito del network d'informazione finanziaria ricorda che gli yield del decennale americano sono scesi ai livelli più bassi dall'ottobre del 2017, e dunque sei settori dello S&P 500 offrono adesso percentuali simili o più elevate rispetto al rendimento intorno al 2,3% offerto dalle obbligazioni emesse dal Tesoro USA: nell'ordine, finanziari (2,22%), industria dei materiali (2,30%), beni di consumo (2,91%); Reit, ovvero i fondi immobiliari (3,25%), utilities (3,29%) e infine energetici (3,78%).

Se questa è la premessa da cui partire per far partire la "caccia" al rendimento, sottolinea Gurdus, dagli esperti arriva però anche un invito ad essere selettivi nella scelta di settori e singoli titoli dell'azionario più promettenti da inserire in portafoglio ora. 

Dividendi: puntare sui finanziari ora

Ne propone due Mark Tepper, CEO del gruppo di wealth management Strategic Wealth Partners, che per identificare l'area dove trovare distributori affidabili di valore parte dalla premessa che ogni candidato dovrà averre "bilanci solidi e robusto free cash flow, perché questo è il tipo di società che fanno bene nei momenti difficili": e il suo consiglio, su questa base, è di assecondare la rotazione in corso verso i finanziari, che offrono buone valutazioni e rendimenti offerti, adottando allo stesso tempo una strategia di stock picking per identificare i "winners".