A Piazza Affari la seduta odierna si avvia a conclusione con un bilancio piuttosto negativo per i titoli del settore industriale che sono colpiti dalle vendite dopo la buona performance di ieri sulla scia dell'accordo commerciale tra Cina e Stati Uniti. Il mercato sembra nutrire non pochi dubbi su questa intesa e così liquidano le posizioni sui titoli del comparto industriale, specie su quelli più sensibili al tema dei dazi.

Brutta giornata per gli industriali

La performance peggiore è quella di Prysmian che lascia sul parterre il 4%, seguito da CNH Industrial che perde il 3,13%, mentre Pirelli e Brembo flettono del 2,64% e del 2,55%, seguiti da Leonardo che cede il 2,19%. Segno meno anche per Fca e Ferrari che arretrano rispettivamente dell'1,4% e dello 0,37%.

Il ribasso odierno potrebbe anche profilarsi come un'interessante opportunità di acquisto, visto tra gli industriali ci sono diversi titoli su cui puntare, a patto ovviamente di scegliere quelli giusti.

Le strategie delle banche d'affari su Fca

Uno dei titoli da scegliere è sicuramente Fca che secondo Fidentiis resta da acquistare, con un range di valutazione compreso trsa 26 e 28 euro. Relativamente ai rumors di un possibile richiamo della Fiat 500X, gli analisti parlano di una notizia negativa, pur spiegando che al momento non è facile valutare il potenziale impatto, visto che non è noto il numero di veicoli che potrebbe essere oggetto del richiamo.

A puntare su Fca è anche Banca Akros che invita ad accumularlo in portafoglio, con un target price a 20 euro. relativamente al recente upgrade dei rating del gruppo da parte di Fitch, gli esperti parlano di una notizia positiva e solo in parte scontata.