Hsbc riduce il target price del titolo

Prudenti anche i colleghi di Hsbc che proprio oggi sul titolo hanno confermato la raccomandazione "hold", ossia di mantenere in portafoglio, con un target price rivisto al ribasso da 24 a 22 euro.
Quest'ultima mossa riflette un taglio delle stime sugli utili che sono state abbassate di circa l'8% sulla scia del recente warning lanciato ds Salvatore Ferragamo sul 2018.

Bearish la strategia di UBS

Proprio questo è il motivo per cui anche altri broker hanno rivisitato verso il basso target price e stime, peggiorando in alcuni casi anche il giudizio. Non più tardi di due giorni fa UBS ha cambiato strategia da "neutral" a "sell" su Salvatore Ferragamo, con un fair value sceso da 22 a 19 euro.

Anche la banca elvetica ha messo mano alle stime, riducendo le previsioni sull'Ebitda 2018 a 240 milioni di euro, il 10% al di sotto del consensus, mentre le attese sull'eps sono inferiori del 16%. 

JP Morgan confida nell'impatto della riforma fiscale Usa

Un aiuto per Salvatore Ferragamo potrebbe arrivare dalla riforma fiscale Usa approvata prima della fine del 2017. Gli analisti di JP Morgan infatti hanno calcolato che la stessa potrebbe avere un impatto positivo sui conti del gruppo e in particolare del 3% sull'utile per azione.