Potrebbe presto subire una nuova accelerazione l'escalation del conflitto commerciale tra Stati Uniti e Cina. 

La nuova mossa di Washington

Secondo il Wall Street Journal, il Presidente USA Donald Trump si sta infatti preparando ad annunciare un pacchetto di misure tese a scoraggiare gli investimenti cinesi nell'industria tecnologica americana e bloccare le esportazioni di prodotti tech sensibili verso il Paese asiatico.

Scopo principale delle nuove iniziative, che potrebbero essere varate già entro la fine di questa settimana, sarà contrastare i progetti di espansione delineati dal governo di Xi Jinping nel suo rapporto Made in China 2025, che punta a fare di Pechino un leader globale in numerosi segmenti dell'industria tech, dall'informatica alle biotecnologie.

Le nuove misure

Nel dettaglio, il Dipartimento del Tesoro starebbe mettendo a punto nuove regole che impediranno alle società con più del 25% del capitale in mani cinesi di acquisire società USA dotate di "tecnologie industrialmente significative", mentre al National Security Council e al Dipartimento del Commercio sarebbe affidato il compito di "rafforzare i controlli alle esportazioni."

Una escalation senza fine

La mossa dell'Amministrazione USA, per il momento non confermata dalla Casa Bianca e dal Dipartimento del Tesoro, contribuisce ad acuire le tensioni commerciali tra le due principali economie al mondo, e le nuove misure arriveranno a pochi giorni dal 6 luglio, quando scatteranno le nuove tariffe USA su 34 miliardi di dollari di valori di export cinese.