Chiusura negativa oggi per le Borse europee che dopo gli spunti positivi delle ultime sedute hanno visto un ritorno delle vendite.

A fine sessione il Cac40 e il Dax30 sono scesi rispettivamente dello 0,76% e dello 0,72%, mentre il Ftse100 ha ceduto lo 0,55%.

Ftse Mib in ribasso: occhio alla tenuta dei supporti ora

Simile a quest'ultima la conclusione di Piazza Affari dove il Ftse Mib ha terminato gli cambi a 22.079 punti, in ribasso dello 0,56%, dopo aver toccato nell'intraday un massimo a 22.237 e un minimo a 22.036 punti.

Il Ftse Mib anche oggi di fatto si è dovuto confrontare con la soglia dei 22.200/22.300 punti, con la quale sta facendo i conti ormai da alcune sedute.

Il mancato superamento di questa fascia di prezzo ha alimentato un ripiegamento delle quotazioni che si sono riportate a poca distanza dalla soglia psicologica dei 22.000 punti.

La lateralità delle ultime sedute, durante le quali il Ftse Mib si è mosso sempre in un range di prezzi molto contenuto, se da una parte potrebbe servire al mercato per ricaricare le batterie prima di nuovi allunghi, dall'altra potrebbe far aumentare il rischio di una correzione.

Una conferma di quest'ultimo scenario si avrà con il mancato superamento dei 22.200/22.300 punti in tempi brevi e con il contestuale abbandono di area 22.000.

Al di sotto di tale soglia il Ftse Mib scenderà verso i minimi della scorsa settimana in area 21.800, rotti quali l'attenzione andrà rivolta all'importante supporto dei 21.500 punti.