Fca: bonus da 2000 dollari

Più lineari, invece, le decisioni di Fca, anche lei tra i beneficiari del prossimo piano di tagli alle tasse portato avanti dalla Casa Bianca. L'ex casa di Maranello ha fatto sapere, attraverso il suo amministratore delegato Sergio Marchionne di aver deciso anche lei per un bonus di 2mila euro ai propri dipendenti negli Usa (60mila unità). Non solo, ma sempre nello stesso comunicato Fca ha confermato che investirà un miliardo di dollari nell'impianto di Warren, in Michigan, impegnata nella produzione di Ram Heavy Duty, precedentemente assemblata negli stabilimenti messicani. La decisione arriva dopo un anno dall'annuncio di un altro miliardo di dollari di investimenti decisi sia negli impianti del Michigan che in quelli dell'Ohio per la produzione di nuovi modelli di Jeep. Da Equita arriva la conferma del rating hold sul titolo automobilistico anche se, come dichiarano da Equita, “non esistono ancora indicazioni ufficiali sul beneficio derivante dalla riforma fiscale negli Stati Uniti, ma basandosi su quanto commentato nell'ultima conference call prima dell'approvazione delle riforma nel 2018-2019 potrebbe valere oltre il 15% dell`utile netto che ancora non è incluso nelle nostre stime", cifra che potrebbe essere di 700 milioni di euro. Prima conseguenza della decisione sui bonus e gli investimenti: il titolo poco dopo le 13 viaggia a 19.65 euro, sempre più vicino il traguardo dei 20.