In una giornata segnata dalle vendite a Piazza Affari, dove l'indice Ftse Mib sta accelerando al ribasso con una flessione di oltre un punto percentuale, spicca in maniera ancora più evidente il poderoso rally di Saipem che conquista il primo posto tra le blue chips. Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un progresso di circa due punti e mezzo percentuali, guadagna terreno per la quarta giornata consecutiva.

Saipem: un rally quasi a due cifre con volumi boom

Dopo un avvio già in progresso, Saipem è stato sospeso per eccesso di rialzo e negli ultimi minuti viene fotografato a 3,816 euro, con un rally del 9,34%. Gli acquisti sono alimentati da volumi di scambio estremamente vivaci, visto che fino ad ora sono transitate sul mercato oltre 32 milioni di azioni, più del triplo della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 10,3 milioni di pezzi.

Titolo in rialzo di quasi il 20% da fine aprile con rally petrolio

Da inizio anno il bilancio del titolo è ritornato in parità, ma da fine aprile ad oggi le quotazioni hanno messo a segno un progresso di oltre il 18%.
Prosegue così il forte recupero di Saipem che si riporta sui massimi segnati ad inizio febbraio, sulla scia di un ritrovato interesse da parte degli investitori che ha avuto inizio dopo la diffusione dei risultati del primo trimestre del gruppo, avvenuta lo scorso 24 aprile.

Gli acquisti sul titolo nelle ultime settimane hanno trovato terreno fertile anche nel forte rialzo del petrolio che viaggia sui massimi degli ultimi 40 anni. Questa mattina le quotazioni dell'oro nero si sono riportate poco al di sotto dei 71 dollari al barile, in attesa del report sulle scorte strategiche Usa che sarà diffuso nel pomeriggio.