Non si ferma l'ascesa in Borsa di Snam che oggi ha archiviato la quinta seduta consecutiva in salita, mettendo a segno la migliore performance tra le utilities e mostrando una maggiore forza relativa rispetto al mercato. Il titolo, dopo aver guadagnato circa mezzo punto percentuale ieri, si è mosso con uno slancio ben maggiore oggi, terminando le contrattazioni a 3,82 euro, con un progresso del 2,5%.

Il rialzo odierno è stato alimentato da elevati volumi di scambio, visto che a fine seduta sono transitate sul mercato oltre 16 milioni di azioni, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 10 milioni di pezzi.

I risultati del terzo trimestre

Snam ha guadagnato terreno dopo la presentazione dei conti societari che hanno visto il terzo trimestre chiudersi con un utile netto in rialzo del 3,2% a 259 milioni di euro, al di sotto però dei 264 milioni previsti dal consensus. I ricavi sono saliti del 2,9% a 646 milioni di euro, battendo in questo caso le previsioni fissate a 637 milioni.

Segno più anche per l'Ebitda che ha riportato un incremento dell'1,4% a 517 milioni di euro, mentre l'Ebit è sceso dello 0,9% a 346 milioni. Gli investimenti dl terzo trimestre hanno registrato una riduzione del 16,7% a 215 milioni di euro, mentre l'indebitamento finanziario netto si è attestato a 11,74 miliardi di euro, in aumento del 5,2% e oltre gli 11,539 miliardi attesi dagli analisti.     

I conti dei primi nove mesi dell'anno

Con riferimento ai primi nove mesi dell'anno, Snam ha riportato un utile netto in salita del 5% a 793 milioni di euro, a fronte di ricavi totali in aumento del 3,1% a 1,873 miliardi. L'Ebitda è aumentato da 1,545 a 1,581 miliardi di euro, mentre l'Ebit è passato da 1,063 a 1,075 miliardi. Il free cash flow si attesta a 832 milioni di euro, mentre gli investimenti tecnici sono stati pari a 564 milioni di euro, in calo in confronto ai 683 milioni dello stesso periodo dello scorso anno.