Vendite sui mercati europei anche ieri con Piazza Affari che, però, riesce a limitare i danni.

La situazione sui mercati 

Come si legge infatti nel close, il Ftse100 è sceso dell'1%, lasciando più indietro il Dax30 e il Cac40 che hanno ceduto rispettivamente l'1,39% e l'1,54%. Il segno meno ha avuto la meglio anche a Piazza Affari che però si è difesa egregiamente, mostrando anche ieri una maggiore forza relativa rispetto agli altri mercati. Il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 20.581 punti, con un frazionale calo dello 0,09%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo 2 0.876 e un minimo a 20.500 punti.

Da parte sua Wall Street ha risentito ancora delle tensioni commerciali presenti su più fronti, oltre quello cinese, infatti, si guarda con ansia alla situazione dei colloqui con il Canada. Tra i dati macro degni di nota è da citare il deficit della bilancia commerciale di luglio. 

I protagonisti a Piazza Affari

Tra i protagonisti della seduta si evidenzia Telecom. Il titolo recupera solo in minima parte le perdite di martedì, alle quali gli analisti non trovano spiegazioni degne di nota. Le incertezze non mancano, ma le banche d'affari invito ad acquistare.