Anche la seduta odierna è stata vissuta in positivo da Telecom Italia che grazie ad un'accelerazione registrata nel finale è riuscito a fare meglio dell'indice Ftse Mib.

Telecom Italia recupera ancora dopo il rimbalzo di ieri

Il titolo, dopo aver interrotto ieri quattro sedute consecutive in calo, rimbalzando di poco più di mezzo punto percentuale, quest'oggi è riuscito a fare ancora, fermandosi sui massimi intraday a 0,5318 euro, con un proresso dell'1,6% e quasi 100 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 118 milioni di pezzi.

Telecom Italia: Frontis raccomanda di votare contro Vivendi

Il titolo resta sotto i riflettori in vista dell'assemblea degli azionisti del 29 marzo, in attesa della quale i proxy advisor si stanno schierando al fianco del fondo Elliott.

Dopo Iss, ieri anche Frontis Governance ha raccomandato agli azionisti di respingere al mittente sia la proposta di Vivendi di rimuovere cinque consiglieri indipendenti indicati da Elliott a maggio scorso, sia di votare contro i 5 profili che i francesi hanno indicato per rimpiazzare gli amministratori che intendono far decadere dal ruolo.

Da segnalare che Frontis ha inoltre puntato il dito contro il comportamento del presidente di Telecom Italia, Fulvio Conti, che ha condiviso solo con una parte del Cda una serie di informazioni cruciali e prodromiche all'azione decisa contro l'ex Ad Genish.

A detta del proxy advisor questo costituisce una chiara violazione delle regole di corporate governance, sufficienti per far perdere a Conti la caratteristica di indipendenza in seno al Board.