Da inizio 2019 a Wall Street l'indice azionario S&P 500 è aumentato del 20%, ma nonostante l'euforia e l'entusiasmo diffuso per i nuovi massimi storici sulla piazza azionaria americana, la corsa potrebbe essere già finita

Morgan Stanley sull'S&P 500, fine della corsa

Questo almeno stando al Chief Investment Officer di Morgan Stanley Mike Wilson che, riporta Will Ashworth su InvestorPlace, stima che da qui a 12 mesi l'S&P 500 non guadagnerà più dell'1% nello scenario migliore, e addirittura -7,6% da qui ad un anno nello scenario peggiore. 

Wall Street, caccia aperta ai titoli sottovalutati

Di conseguenza, chi vuole continuare ad investire a Wall Street deve scegliere i titoli con ancora maggior attenzione, possibilmente puntando su azioni potenzialmente sottovalutate e, quindi, con un buon margine di rivalutazione in prospettiva.