C’è un mondo difficile da affrontare là fuori per gli investitori.

Soprattutto in tempi di utili previsti al negativo. Ma volendo essere ottimisti (volendo...) ci sono anche le eccezioni. Andiamo su alcune società quotate in Borsa che si prevede potranno permettersi di puntare in alto questa settimana

PriceSmart

L'azienda gestisce una catena di magazzini e stores in tutta l'America Latina e nei Caraibi. Il concetto di rete di magazzini è popolare a sud degli Stati Uniti, anche se ci sono diverse eccezioni. I negozi PriceSmart possono copiare lo stesso stile presente negli store più “minimalisti”, essenziali, senza particolari allestimenti proprio per mantenere i costi bassi.

In questo stock siamo in fase di crescita accadendo qui. Gli analisti vedono ricavi su PriceSmart con un’impennata del 18% nel suo ultimo trimestre. La redditività è solo un mezzo destinato a crescere più rapidamente, ma almeno si muove nella direzione giusta.

Helen of Troy

Fa prodotti di bellezza. Questa sembrerebbe essere un settore che nonostante tutto riesce a resistere alla recessione ma non vi rebnderete mai abbastanza conto di quanto la gente è in grado di far durare una spazzola o un fondotinta quando non ci sono soldi. Cosa che frena le vendite, in teoria. Per fortuna, Helen of Troy procede bene.

Fastenal

Le sue specialità sono dadi e bulloni, anche se fabbrica anche altri elementi di fissaggio e prodotti industriali. Scambiato a Wall Street con un profitto di 0,37 dollari per azione, comodamente davanti al precedente 0,32 dollari di un anno prima.

PDL BioPharma