Per gli analisti di Equita Sim valgono un buy Ansaldo Sts con target price di 12,90 euro dopo i risultati del 2017 (benchè leggermente inferiori alle stime) e in scia alla competizione tra i fondi attivisti e l’azionista di controllo Hitachi per il buy-out delle minorities, Atlantia con prezzo obiettivo di 29,30 euro dopo l’accordo con Acs e Hochtief per offerta cash a 18,36 euro su Abertis (Atlantia acquisirà fino al 24% di Hochtief e avrà opzione sulla quota in Cellnex), Autogrill con target di 12,10 euro in scia a un efficientamento del personale in Italia, Autostrada To-Mi con fair value di 28 euro in scia ai risultati 2017, Buzzi Unicem con obiettivo di 25,60 euro (acquistato il cementificio tedesco Seibel & Söhne), Eni con obiettivo di 17 euro in vista della presentazione venerdì 16 marzo del nuovo piano strategico 2018-2021, Cairo Communication con target di 5 euro in vista dei risultati in calendario oggi, Ima con fair value di 84 euro in scia alla guidance per l’esercizio in corso, Leonardo con target price di 11,80 euro dopo i risultati del 2018, la guidance 2018 e la sigla di un contratto con il Ministero della Difesa del Qatar per la fornitura di 28 elicotteri.

Proseguendo, Banca Imi giudica buy Autogrill con target di 12,10 euro, Gamenet con obiettivo di 10,70 euro dopo i risultati del 2017 e la guidance per l’esercizio in corso, Italiaonline con fair value di 4,20 euro (oggi i risultati preliminari del 2017), La Doria con target price di 15 euro in scia ai risultati del 2017, Maire Tecnimont con prezzo obiettivo di 5,70 euro (oggi i risultati preliminari del 2017), Prysmian con fair value di 34,80 euro (investiti oltre 170 mln di euro in una nave per la posa dei cavi sottomarini), Rcs Mediagroup con obiettivo di 1,55 euro in vista dei risuotati in clendario oggi, SeSa con target di 30,80 euro in scia ai risultati del terzo trimestre dell’esercizio 2017/2018 e Telecom Italia con fair value di 1,05 euro (il presidente di Tim Arnaud De Puyfontaine è pronto a rinunciare alle deleghe operative pro tempore se gli azionisti chiedono politiche a breve termine per sostenere il valore del titolo).

Sempre Banca Imi ssegna inoltre un add ad Acea con target di 17 euro dopo i risultati del 2017, Atlantia con prezzo obiettivo di 30,20 euro, Avio con con target price di 15,50 euro (oggi i risultati 2017), Be con fair value di 1,04 euro (oggi i risultati 2017), Generali con obiettivo di 17,80 euro dopo i risultati del 2017, Ima con target di 81 euro dopo i risultati del 2017, Irce con obiettivo di 3,2 euro anche in questo caso dopo i risultati, Leonardo con target price di 12 euro, Marr con fair value di 23,90 euro dopo i risultati e Vittoria Assicurazioni con obiettivo di 13 euro (oggi i risultati 2017).

Infine, Mediobanca valuta outperform Acea con target di 17 euro, Autogrill con target di 13,60 euro, Cairo Communication con target di 4,75 euro,  Leonardo con target price di 14 euro, Moncler con fair falue di 32,20 euro in scia all’apertura di un nuovo store a Dubai, Prysmian con fair value di 30 euro, Tecnoinvestimenti con target di 8 euro dopo i risultati 2017, Telecom Italia con fair value di 1,30 euro.