Fidentiis giudica buy: A2a con prezzo obiettivo di 1,80/1,90 euro in vista dei risultati trimestrali che saranno diffusi oggi, Cnh Industrial con target price di 13/14 euro in scia ai dati relativi alle vendite di ottobre di trattori agricoli negli Usa, Enel con fair value di 5,80/6,00 euro dopo la trimestrale pubblicata ieri, Hera con obiettivo di 3,20/3,40 euro (oggi la trimestrale), Moncler con target di 40/41 euro (Venezio Investimenti, holding controllata dal fondo sovrano di Singapore Temasek, ha esercitato il recesso sul 50% della partecipazione, pari al 22,685%, detenuta in Ruffini Partecipazioni, in cui Remo Ruffini controlla il restante 77,315%), Prysmian con fair value di 22/23 euro dopo la trimestrale, Saras con target di 1,80/1,90 euro in scia all’andamento del benchmark relativo ai margini di raffinazione, Sirio con obiettivo di 17/18 euro (apertura del secondo punto vendita di Cioccolatitaliani) Snam con obiettivo di 4,30/4,50 euro (il 14 novembre i risultati del terzo quarter), Telecom Italia con fair value di 0,95/1,00 euro (secondo indiscrezioni stampa la nuova società per la rete unica che metterebbe insieme gli asset di Tim e Open Fiber potrebbe essere separata in due newco per evitare problemi antitrust) e Terna con obiettivo di 6/6,20 euro (trimestrale in calendario oggi).

Banca Akros valuta buy: A2a con target di 1,80 euro, Arnoldo Mondadori Editore con obiettivo di 2,05 euro (nel pomeriggio di oggi la trimestrale), Fila con fair value di 17,30 euro (oggi la trimestrale), Moncler con obiettivo di 41,50 euro, Openjobmetis con obiettivo di 11 euro dopo i risultati del terzo trimestre e Prysmian con target di 23,50 euro.

Giudizio inoltre accumulate per: Acea con obiettivo di 19 euro, Enel con obiettivo di 7,40 euro, alzato dai precedenti 7,20 euro, Hera con obiettivo di 3,80 euro e Mediaset con fair value di 3,40 euro.