Equita valuta buy: Coima Res con target price di 9,90 euro dopo la finalizzazione della cessione di alcune filiali Deutsche Bank per 13,1 mln di euro, Eni con prezzo obiettivo di 17 euro dopo che attraverso Vår Energi, controllata al 70%, si è aggiudicata 17 licenze esplorative in Norvegia di cui sette come operatore e nonostante l’Antitrust abbia sanzionato per 5 mln di euro il gruppo per la diffusione di messaggi pubblicitari ingannevoli del carburante Eni Diesel+ (la multa, dato l’ammontare, non ha però impatti significativi sulle stime, fanno notare da Equita), Fca con fair value di 17,10 euro in scia all’incremento delle immatricolazioni a dicembre in Europa, Inwit con target di 10,50 euro (l’operazione Inwit-Vodafone Towers procede speditamente secondo indiscrezioni stampa), Saipem con obiettivo di 5,40 euro dopo l’assoluzione dalla Corte di Appello di Milano per il procedimento “Algeria” e Telecom Italia con fair value di 0,64 euro (secondo quanto riportato da La Repubblica l’Agcom non avrebbe riscontrato Cartello nell’operato degli operatori telefonici dopo l`abolizione delle bollette a 28 giorni).

Banca Akros giudica buy: Fca con prezzo obiettivo di 17,50 euro, Net Insurance con target price di 6 euro (nuovo accordo di distribuzione con Banca Popolare S. Angelo), Saipem con fair value di 6,40 euro, Telecom Italia con target di 0,77 euro e Unieuro con obiettivo di 18 euro (Gabriele Gennai nominato Chief Commercial Officer).

Giudizio inoltre accumulate per Atlantia con prezzo obiettivo di 25 euro (secondo rumors stampa un accordo con il Governo italiano senza la revoca della concessione ad Aspi sarebbe ancora possibile), Inwit con target price di 10,90 euro, Mediaset con fair value di 3,40 euro (con l’uscita imminente di un direttore potrebbe finalmente sperare nella rappresentanza del consiglio dopo aver costruito una partecipazione del 15,1% nell’emittente tedesca ProSiebenSat), Prysmian con obiettivo di 23,50 euro (nuovo contratto da 38 mln di dollari in Messico) e Recordati con target di 43,60 euro (annunciato che la Commissione Europea ha ha rilasciato alla commercializzazione del farmaco ISTURISA®).