Azionario: broker cauti su Eni. GS taglia stime su Generali

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

EniGeneraliBuy and Sell


Azionario europeo: le raccomandazioni degli analisti e i nuovi target price di lunedì 2 luglio.

Nove modi per evitare errori negli investimenti nel 2018.Scopri di più.

Petroliferi

Gli esperti di RBC hanno migliorato i loro target price relativi a molti dei titoli petroliferi sotto la loro copertura, facendo notare in un nuovo report che il settore dovrebbe continuare a beneficiare di una congiuntura favorevole e di una maggiore disciplina dei costi. Il titolo preferito dal broker è BP (giudizio "outperform" con prezzo obiettivo alzato da 600 a 675 pence), seguito da Royal Dutch Shell ("outperform" con tp che sale da 2.800 3.000 pence) e dal norvegese Equinor. Resta prudente viceversa il giudizio su Eni e sulla quotata francese Total, che si vedono riassegnare in entrambi i casi il rating "sector perform" con prezzo obiettivo innalzato rispettivamente da 16,50 a 18 euro (+13% dalla quotazione corrente) e da 50 a 54 euro (upside del 3%). 

Parzialmente in linea con quelle dei colleghi sono le indicazioni fornite dagli esperti di Barclays, che si aspettano a livello settoriale un aumento delle distribuzioni di dividendi e un rafforzamento dei piani di buyback. Per la banca britannica sono da comprare BP, da sovrapesare con prezzo obiettivo a 690 pence, Total SA ("overweight" con tp 65 euro) e Shell ("overweight" con tp 3.250 pence, mentre Eni riceve ancora una raccomandazione "equal weight" con target price a 18,50 euro.

apk