Fiat Chrysler Automobilies (FCA:IM)

La casa automobilistica torinese può sfruttare una promozione da parte di Jafferies chi vota per l’acquisto con un obiettivo di prezzo pari a € 20. A favorire la scelta sono state diverse indiscrezioni prima fra tutte quella che vorrebbe l'amministrazione statunitense più propensa ad ammorbidire i toni sulla guerra dei dazi a tutto vantaggio del settore auto. Per il momento si tratta solo di indiscrezioni. A questo si deve aggiungere anche la prospettiva di possibili operazioni straordinarie su Alfa e Maserati ma anche l'eccessivo ribasso delle quotazioni registrato nelle sedute precedenti, ribasso che ha reso attualmente più appetibile la quotazione del titolo del lingotto. A dare un’ulteriore spinta è anche l'intero comparto auto europeo che, come detto, spera in un possibile alleggerimento delle tariffe doganali. Tutto questo ha permesso a Fiat di essere attualmente il titolo migliore sull’indice italiano. Alle 13.55 infatti la quotazione vantava 1 + 5,75% con un ultimo prezzo rilevato varie a € 17,14: l’apertura era stata a € 16,48 con un minimo toccato a 16,45 ed un massimo a € 17,15.

 

A2A (A2A:IM)

Continua il momento positivo per la multiutility Milanese con un prezzo obiettivo fissato a € 1,84 da parte degli esperti di Equita e un rating Buy. L’entusiasmo nasce sempre dall’interesse per gli asset dei parchi solari di Glennmont in Italia. Alle 13.40 il titolo si trovava poco sopra la parità  A 0,8% con una quotazione di € 1,5 in un trading range che nelle 52 settimane avvisto un minimo di € 1,36 toccato il 29 agosto 2017 e un massimo di € 1,69 registrato il 30 aprile 2018. Il prezzo di apertura odierno è stato di 1,516 euro con un minimo di 1,509 ed un massimo di 1,532.