2. Come impattano i prelievi di liquidità e l’inflazione sul tuo portafoglio?

Durante la previsione dell’orizzonte temporale del tuo investimento è fondamentale tenere in considerazione l’impatto dei prelievi di liquidità sul tuo portafoglio. Molti risparmiatori hanno aspettative non realistiche riguardo al denaro che saranno in grado di prelevare ogni anno durante la pensione. Una stima errata dell’impatto dei prelievi effettuati durante le fasi ribassiste del mercato può ridurre notevolmente la probabilità di preservare il capitale. Un altro elemento importante da considerare è l’inflazione, un fattore particolarmente insidioso in quanto diminuisce il potere d’acquisto nel tempo ed erode il rendimento reale dei risparmi e degli investimenti.

3. Come si stabilisce un obiettivo di investimento principale?

Nel pianificare un piano pensionistico, un altro aspetto importante è stabilire un obiettivo principale per il tuo portafoglio. Una modalità precisa per determinare l’obiettivo del portafoglio è definire “l’obiettivo di crescita”, ovvero la quantità di denaro di cui vorresti disporre alla fine dell’orizzonte temporale del tuo portafoglio.

4. A quali importanti compromessi potresti dover scendere?

Molti risparmiatori potrebbero pianificare di effettuare prelievi di liquidità dal portafoglio durante la pensione. L’ammontare del flusso di cassa richiesto, in combinazione con l’obiettivo di crescita, potrebbe richiedere alcuni compromessi per ridurre al minimo il rischio di rimanere a corto di denaro. Ad esempio, potrebbe essere necessario aumentare l’esposizione agli investimenti con rendimenti più elevati e, di conseguenza, essere disposti a tollerare la maggiore volatilità ad essi associata.