Dopo le dimissioni dello storico gestore, Simon Lue-Fong, a maggio 2018, gli analisti di Morningstar hanno deciso di ridurre da Bronze a Neutral il rating di Pictet-Global Emerging debt (report di Niels Faassen del 29 maggio 2018). La ragione principale, spiegano, è l’incertezza su chi guiderà la strategia in futuro. Lue-Fong era a capo del team specializzato sul debito emergente sia in valuta forte sia locale. Questo incarico ora è stato dato a Mary-Thérèse Barton, che è parte della squadra dal 2004. Per quanto riguarda la strategia in hard currency, in via provvisoria la responsabilità è stata assegnata a Guido Chamorro e Philippe Petit, ma Pictet ha fatto sapere di voler assumere un gestore senior e successivamente nominare in via definitiva il lead manager.

Anche la strategia in valuta locale (Pictet-Emerging local currency debt) ha subito un abbassamento del rating da Bronze a Neutral (report di Niels Faassen del 29 maggio 2018). In questo caso, il successore alla guida del fondo è stato già scelto: si tratta di Alpen Gocer, entrato recentemente nel team. Gocer è co-responsabile di un altro comparto di Pictet sui mercati emergenti dal 2016 e in precedenza ha lavorato nel segmento degli hedge fund, sempre con un focus su queste aree geografiche. La nostra cautela, spiegano i ricercatori di Morningstar, è dettata dal ridotto track record pubblico del manager con riferimento alle strategie sul debito in valuta locale.

Di Sara Silano